Da Atreju2019 tracceremo la rotta per un’altra entusiasmante stagione che, mi auguro, possa portarci al governo della Nazione. Non a caso il titolo di questa edizione è “Sfida alle stelle. L’Italia che pensa in grande”: vogliamo dire basta all’Italia mediocre descritta dal M5S e tornare a parlare di miracolo italiano e di una Nazione che torni ad essere consapevole della sua grandezza. Abbiamo tra le mani questa occasione storica e senza precedenti. La prossima stagione potrebbe essere decisiva per il futuro dell’Italia e noi di Fratelli d’Italia vogliamo farci trovare pronti.

La scommessa è iniziata lo scorso anno. Abbiamo aperto le porte di Fratelli d’Italia e restituito una casa e una causa a moltissimi patrioti come noi, che difendono la nostra stessa visione del mondo e che condividono l’idea che la priorità del nostro movimento debba essere la difesa dell’interesse nazionale italiano. Un’apertura che ci ha permesso di raccogliere uno straordinario successo alle europee, smentendo chi sperava e scommetteva in una nostra battuta d’arresto. Atreju19, in programma dal 20 al 22 settembre all’Isola Tiberina a Roma, segnerà un’altra tappa di questo entusiasmante cammino. In vista di questa manifestazione voglio rivolgere oggi un nuovo e ultimo appello. A tutti coloro che si sono riconosciuti nei valori del centrodestra, che credono nella cultura e nella identità italiane, dico: è Fratelli d’Italia la casa inclusiva, meritocratica e coerente che stavate cercando. Aiutateci a farne il grande partito sovranista e conservatore di cui l’Italia ha bisogno. Dateci una mano per costruire la casa di tutte le persone di buona volontà, oneste e preparate, che vogliono fare la loro parte per risollevare le sorti di questa Nazione. Ad Atreju decideremo le regole e il percorso per la seconda fase di Fratelli d’Italia, per rendere ancora più solido il nostro progetto politico.